Coaching

“Il coaching è un metodo di sviluppo di una persona, di un gruppo o di un’organizzazione, che si svolge all’interno di una relazione facilitante, basato sull’individuazione e l’utilizzo delle potenzialità per il raggiungimento degli obiettivi di miglioramento/cambiamento autodeterminati e realizzati attraverso un piano d’azione” (A. Pannitti, F. Rossi, “l’essenza del coaching”, 2012 – www.incoaching.it)

coaching

 

LIFE COACHING: percorso di auto-sviluppo individuale adatto ad ogni singola persona, finalizzato alla definizione e al raggiungimento di propri obiettivi.

COACHING AZIENDALE: le attività di coaching aziendale si rivolgono sia alle organizzazioni sia ai singoli professionisti e nascono dall’intreccio tra l’attenzione alla crescita e allo sviluppo personale e professionale e l’esigenza di trovare strumenti e pratiche diversi da quelli sperimentati nella formazione. Le tipologie di coaching aziendale riguardano:

  • Business coaching: focalizzato sulle competenze professionali e il raggiungimento di obiettivi;
  • Executive coaching: rivolto alle persone chiave dell’impresa nello svolgimento del proprio ruolo nell’organizzazione;
  • Career coaching: finalizzato allo sviluppo della carriera e della realizzazione professionale;
  • Coaching organizzativo: focalizzato sul contesto organizzativo;
  • Team coaching: il coach è un facilitatore per orientare il gruppo verso un obiettivo condiviso e partecipato.

GROUP COACHING: all’interno del gruppo ognuno lavora sul proprio obiettivo di sviluppo e stabilisce un proprio piano d’azione per ottenere il risultato desiderato con modalità e tempi strettamente individuali in questo processo le esigenze di crescita personale e le dinamiche di gruppo si intersecano e si potenziano a vicenda. In questo percorso vi è una partecipazione motivata e aperta nel condividere le proprie esperienze e nell’essere di stimolo e supporto reciproco nel cambiamento.

TEAM COACHING: l’obiettivo è far diventare il gruppo autonomo nella gestione, tra le altre, del confronto con colleghi, capi, … e nella risoluzione dei problemi. Questo è un intervento progettato su misura per ottenere una collaborazione più efficace all’interno dei team aziendali, basato sulla capacità di relazionarsi e comunicare in modo efficace per la definizione e il raggiungimento degli obiettivi prefissati e orientato a facilitare i processi creativi, produttivi e di integrazione tra i singoli individui e le loro funzioni. In questo caso il coach interviene in un gruppo come facilitatore del passaggio da una visione centrata sulle competenze e modi di pensare dei singoli membri, ad una visione d’insieme delle competenze utili allo sviluppo complessivo del gruppo. La responsabilità del coach è una responsabilità di percorso, non di risultato; non è da confondere con la formazione.

PARENT COACHING: percorso di coaching adatto ai genitori che vogliono sviluppare e implementare l’attività di parenting (parenting: costituisce quell’attività di cura e sviluppo fisico ed emotivo dei coniugi verso la prole che favorisce la maturazione psicofisica e relazionale. Processo che avviene attraverso l’esplorazione delle proprie risorse genitoriali condivise col partner ed elaborate in un progetto comune di responsabilità genitoriale – Dott.ssa Veronica Della Noce).

TOP